Bimbo a bordo personalizzato
email: info@magneticbob.it
bimbo a bordo il bagnetto

L’IGIENE DEL BAMBINO

Come fare il bagnetto.

Una delle prime prove che ti attende, una volta a casa, è il rito del bagnetto.
L’igiene del bambino può inizialmente spaventarti ma vedrai che nel giro di poco diventerà un momento divertente, che andrà ad accrescere la vostra complicità.
Il piccolo può essere lavato fin dal primo giorno in cui rientra a casa: tuttavia, alcuni pediatri consigliano di aspettare la caduta del moncone ombelicale, per non rallentarne l’essiccamento.
Se scegli di aspettare, nei primi giorni puoi lavarlo utilizzando batuffoli di cotone bagnati; altrimenti nei primissimi giorni limita il periodo di immersione a due/tre minuti.

Per fargli il bagnetto compra un’apposita vaschetta che abbia sul fondo un tappetino di gomma antiscivolamento e segui alcune regole:
– colloca la vaschetta su un ripiano largo e stabile;
– riempila con acqua (dieci centimetri sono sufficienti) a una temperatura compresa tra i 32 e 35 gradi. Un termometro a lettura istantanea ti dirà se la temperatura è corretta, ma puoi anche affidarti alla sensibilità delle tue mani o del gomito;
– tieni a portata di mano l’asciugamano e tutte le altre cose che possono servirti evitando così di doverti allontanare anche solo per un secondo dal piccolo;
– immergi delicatamente il bimbo nell’acqua, sostenendolo con il braccio sinistro: passaglielo sotto le ascelle, mentre con il destro lo insaponi e risciacqui.

Come detergente puoi usare i prodotti specifici per quest’età, ma va bene anche il sapone neutro. Per la testa puoi utilizzare un prodotto oleoso, che non faccia schiuma e non sia irritante: gli shampoo veri e propri vanno bene un po’ più avanti. Attenzione: il lavaggio della testa deve essere fatto con mano leggera tenendo conto che vi sono zone non ancora ossificate (le cosiddette fontanelle) che vanno strofinate con delicatezza.
Al termine del bagnetto asciugalo bene e idrata la pelle con un apposito olio, con particolare attenzione a quella del sederino che può essere irritata dal pannolino.
Asciuga con attenzione anche le orecchie, servendoti degli speciali cotton fioc di cotone idrofilo che vanno utilizzati solo nel padiglione esterno e all’accesso del condotto uditivo, mai all’interno di questo. Infine, prima di metterlo a nanna, puoi pulirgli il nasino sprizzandogli all’interno qualche goccia di acqua, di soluzione fisiologica o isotonica di bicarbonato, che aiuta a sciogliere il muco e a farlo respirare meglio.
È anche importante curare la pulizia delle unghie e la loro lunghezza perché, se eccessiva, può essere facile causa di graffiature. Le unghie vanno tagliate con una forbicina a punte arrotondate generalmente dopo il bagnetto quando sono state ammorbidite dall’azione dell’acqua.
Il bagnetto può essere fatto anche tutti i giorni; il momento migliore è generalmente la sera, perché concilia il sonno, ma non ci sono controindicazioni per farlo in altri orari, fatta eccezione per quelli subito dopo i pasti, in cui il piccolo sta digerendo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.